Ma che funghi sono gli “steccherini”?  Si chiamano così per via degli aculei presenti sotto il cappello. E’ difficile sbagliarli con altri funghi proprio per questa particolare caratteristica. Mi son scordata di fargli una foto, prima di raccoglierli per farvi vedere esattamente quali sono… rimedierò se dovessi trovarne altri.

Una volta raccolti, vanno puliti eliminando gli aculei che si trovano sotto al cappello. Vengono via facilmente grattandoli con un coltellino, e togliendo anche il gambo che è amarognolo.

I funghi steccherini sono ottimi sott’olio. Ho voluto provare a cucinarli con burro e salvia per poi condirci la pasta. E sono strepitosi!

Ingredienti:

Per le quantità ho fatto un po’ a occhio…

  • Funghi steccherini puliti,
  • burro,
  • olio evo,
  • salvia,
  • sale,
  • aglio,
  • vino bianco.

Preparazione:

Dopo aver pulito i funghi tagliateli a pezzetti. In un tegame, fate sciogliere un pezzetto di burro e un po’ d’olio con un aglio tagliato a fettine. Aggiungete i funghi e coprite lasciando cuocere per circa 10 minuti.

Trascorso il tempo, aggiungete le foglie di salvia, un poco di vino bianco e salate. Fate cuocere per altri 10 minuti senza il coperchio.

Ecco che il sugo di funghi steccherini è pronto per condire una bella pasta o dei ravioli.