Gli agrumi. Il loro nome deriva dal loro sapore “agro”. Sono frutti particolarmente ricchi di acidi citrico, vitamina C, retinolo che nell’organismo si trasforma in vitamina A, vitamina B1, B2 e B3. Un concentrato vitaminico vero e proprio.

Limone, arancio,cedro, bergamotto, pompelmo, mandarino e lime. Questi sono i più conosciuti e diffusi.

Il limone

limone - agrumi

Il limone è uno degli agrumi più coltivati in Italia. Il suo consumo regolare rafforza il sistema immunitario, combatte il raffreddore, la bronchite, abbassa il livello di zuccheri nel sangue,diuretico, astringente, tonico del sistema nervoso, e favorisce l’assimilazione del ferro.

In cucina si usa il succo del come condimento in alternativa all’aceto, nella vinagrette, e per marinare carni e pesce. La scorza intera o grattata si usa nella preparazione di dolci, canditi, marmellate e liquori. Il limone, come del resto tutti gli altri agrumi, quando se ne usa la buccia, devono provenire da agricoltura biologica, perché è propria nella scorza che si accumula la gran parte di sostanze tossiche usate per la coltivazione.

L’arancio

arancio - agrumi

L’arancio è un frutto originario della Cina, importato in Europa dai marinari portoghesi nel XIV secolo. La polpa può essere rossa o arancione a seconda della varietà. Un incrocio particolare è quello dell’arancia amara che si usa esclusivamente la preparazione della tipica marmellata.

Le arance rappresentano una importante fonte di vitamine, soprattutto la C e la A. Pensate che basta consumarne 3 al giorno per avere coperto il fabbisogno quotidiano di vitamina C. La buccia può essere utilizzata come quella del limone per la preparazione di dolci e canditi.

Il bergamotto

bergamotto - agrumi

Il bergamotto è un agrume grande quasi quanto un’arancia. Viene utilizzato per la preparazione di thè e tisane, per le marmellate, per l’estrazione del famoso olio essenziale. Questo olio viene utilizzato per un’infinita di cose: come antidepressivo, deodorante naturale,per i suffimigi in caso di raffreddore, per combattere la micosi alle unghie,contro l’alitosi, per le sue virtù riscaldanti viene usato per fare massaggi.Insomma conviene sicuramente tenerne una bottiglina in casa… per qualcosa serve di sicuro.

Il cedro

cedro - agrumi

Il cedro ha pochissime calorie, circa 11 per 100 grammi di frutto fresco, ed è quindi un alimento consigliato nelle diete ipocaloriche. In realtà, a causa del suo sapore non particolarmente gradevole a tutti i palati, solo di rado viene consumato fresco ed è molto più comune l’impiego di cedro candito, Il cedro è ricco di antiossidanti.Ha proprietà digestive, germicide, disinfettanti, stimolanti e lassative.

Il lime

lime - agrumi

Il lime è un incrocio tra il cedro e il limone è ricchissimo come tutti gli altri agrumi di proprietà benefiche in particolare antiossidanti e grazie alla vitamina C, contribuisce al rafforzamento del sistema immunitario del nostro organismo, contrasta l’attività dei radicali liberi, protegge le cellule dall’invecchiamento precoce, previene la degenerazione maculare.
In cucina è fondamentale per alcune preparazioni come per la guacamole, per aromatizzare l’olio extravergine d’oliva e condire tartare di pesce fresco, come tonno, salmone o gamberi. E per la preparazione di alcuni cocktail come il mojito, il daiquiri e margarita.