Il collo di pollo ripieno, è un piatto della tradizione toscana. Un gustoso piatto di cui il Collodi, il creatore di Pinocchio, era molto ghiotto. Il Collodi sembra che fosse un buon mangiatore, e non disdegnava mai inviti a pranzi e cene, organizzandosi anche prelibati banchetti con un solo ospite, lui stesso. Girava per il mercato alla ricerca di questo e di quello, poi si chiudeva nella sua cucina di via de’ Rondinelli e forse memore di qualche insegnamento del padre cuoco, si dilettava ai fornelli.

Ingredienti:

  • 2 colli di pollo,
  • gr. 200 fettine di manzo “bracioline”,
  • gr. 100 fettine di maiale,
  • gr. 50 burro,
  • timo,
  • 3 uova,
  • gr. 50 parmigiano grattato.
  • 4 cucchiai di pangrattato,
  • noce moscata,
  • sale e pepe,
  • 1 litro di brodo vegetale o di pollo.

Preparazione:

Prendete in macelleria i colli di pollo, e fatevi eliminare l’osso interno dal macellaio. Tagliare grossolanamente le due bracioline, metterle in un tegame e rosolarle per alcuni minuti con il burro e un po’ di timo. Lasciarle raffreddare e poi passarle al mixer finemente. Aggiungere le uova, il parmigiano, il pangrattato, noce moscata, sale e pepe. Amalgamare bene e riempire i colli badando a non farli troppo pieni. Legateli alle estremità e forateli qua e là con uno stuzzicadenti. Cuocerli nella pentola con il brodo per circa quaranta minuti a fuoco bassissimo.

Il collo di pollo ripieno si serve freddo, tagliato a fettine, accompagnato da salsa verde e sottaceti.